Le Grandi Verità della Bibbia

Vai ai contenuti

Menu principale:

LE GRANDI VERITA’ DELLA BIBBIA!

Bibbia > Perché la Bibia e la Parola di Dio

Perchè La Bibbia è la Parola di Dio



(I riferimenti alle scritture si riferiscono alla traduzione
Biblica della Nuova Diodati)

8° La sua Preservazione Miracolosa


Il fatto stesso che abbiamo oggi una Bibbia è un miracolo incredibile. Quando consideriamo la storia di opposizione e persecuzione della Bibbia, ci meravigliamo che è stata veramente preservata. Non solo degli uomini malvagi hanno cercato la sua escoriazione, ma è stata fortemente odiata da Satana e le potenze del maligno. Eppure considerate il libro adesso.

È chiaramente il più diffuso libro del mondo.

La storia racconta che per secoli l'odio dell'umanità di questo libro è stato risoluto e inesorabile. Ogni sforzo è stato fatto per consegnarlo all'oblio. È stato il libro più di tutti i libri del mondo che l'uomo ha cercato di distruggere completamente e annientare. Ogni mezzo di distruzione che l'odio umano ha prodotto è stato usato contro le Scritture. Eppure nonostante una tale persecuzione senza paralleli, la Bibbia rimane oggi come mai prima.

Dobbiamo ricordarci che nessun esercito ha mai difeso la Bibbia, né ha qualsiasi nazione combattuto contro i suoi nemici. A volte sembrava che quasi tutti i saggi, i grandi e i potenti della terra fossero schierati contro la Bibbia. Molte città del passato furono illuminate da falò di Scritture che stavano bruciando. E per alcuni secoli, fu un crimine essere colto a leggere la Bibbia. Un imperatore romano, Domiziano, dedicò una parte della sua vita allo sterminio del libro. E distrusse così tante copie, e fece morire così tanti Cristiani, che fece stampare una medaglia proclamando che il cristianesimo non esisteva più.

Dietro tutta questa opposizione umana c'è stato l'odio di Satana. Nei suoi consigli diabolici ha progettato la distruzione della Bibbia. I suoi schemi hanno cercato di estinguere completamente le Scritture. Ma contro un tale nemico c'è sempre stata la promessa di Dio Onnipotente che

"la mia Parola non passerà".
Questa è la spiegazione della preservazione della Bibbia
.

Considera gli ostacoli che la Bibbia ha dovuto superare per sopravvivere. Ci doveva essere l'esclusione di libri indegni dal canone sacro. Moltissimi libri hanno cercato di essere inclusi. Alcuni erano storicamente veri. Alcuni avevano un'alta moralità. Ma siccome non avevano il marchio dell'ispirazione, Dio li ha respinti e ha preservato la purità della sua divina Parola.

L'antichità vide i giudizi di Dio sugli Ebrei nella forma di sconfitta e cattura. Come conseguenza del loro peccato furono portati in cattività, e c'era il pericolo che i preziosi manoscritti della Bibbia sarebbero stati persi. Ci fu un'altra crisi quando, dopo la morte di Cristo, la città di Gerusalemme fu distrutta e i suoi tesori bruciati. Ma la mano di Dio sorvegliò sulle Scritture.


Gerusalemme distrutta


Dopo la distruzione di Gerusalemme venne la persecuzione romana. Poi nel medioevo ci furono delle Bibbie, ma erano imprigionate nelle chiese e monasteri. La civilizzazione retrocedette, e senza dubbio una causa era l'incarcerazione delle Scritture. Ma poi ci fu la Riforma, e con essa la liberazione della Parola di Dio. La stampa, appena inventata, iniziò il suo compito gioioso di fornire il libro dei libri a tutti i popoli del mondo.


Martin Lutero

Ma l'attacco continuò, e questa volta dall'interno. Nuovi nemici sorsero che dichiararono che era un libro indegno. Usando nuove tecniche di critica distruttiva, cercarono di sfiduciare le persone nell'ispirazione e nell'autenticità delle Scritture. Affermarono falsamente che si basava su miti, che sbagliava riguardo alla storia, e che non era veritiera.

Degli eroi moderni, però, difesero la Bibbia. Con delle vite spese nello studio approfondito, dimostrarono la sua veracità e credibilità. Archeologi, scavando nelle rovine antiche, aggiunsero conferma dopo conferma delle affermazioni bibliche. Ripetutamente la Bibbia fu rivendicata!

Uno scrittore scrisse così: Supponiamo che ci fosse un uomo che visse sulla terra per quasi 2000 anni. Supponiamo che spesso questo fosse gettato nel mare ma che non potesse annegare. Supponiamo che frequentemente fosse gettato alle bestie feroci, che erano incapaci di divorarlo. Immaginiamo che molte volte fosse costretto a bere del veleno, ma che non gli fece mai del male.

Inoltre, che spesso fosse legato in catene e rinchiuso in prigione, eppure era sempre in grado di togliersi le catene e scappare dalla sua cattività. Supponiamo che fosse ripetutamente impiccato fino a quando i suoi nemici lo credevano morto, ma quando il suo corpo era preso dal patibolo balzasse in piedi ed andasse via come se niente fosse. Che centinaia di volte fosse bruciato al rogo fino a quando sembrava che niente fosse rimasto di lui, eppure appena le fiamme si spegnevano, uscisse dalle cenere sano e salvo quanto prima.

Un tale uomo sarebbe un super-umano, il miracolo dei miracoli, la meraviglia della storia. Eppure è esattamente come dovremmo considerare la Bibbia. È esattamente come la Bibbia è stata trattata. È stata bruciata, strappata, incatenata, buttata nel mare, odiata... ma mai distrutta. Sicuramente una tale storia di miracoli ha un'unica spiegazione.

Questo libro è la Parola del Dio vivente.



La storia della preservazione della Bibbia prosegue tutt'oggi. È ancora il libro più venduto nel mondo. È stata stampata in più di mille lingue, e centinaia di traduttori la stanno traducendo proprio adesso in altre lingue ancora. Delle società bibliche stanno stampando milioni di copie per cercare di soddisfare l'immensa domanda per la Bibbia - ed ancora non ce ne sono abbastanza. Quale è il motivo per questa popolarità nonostante l'odio e la persecuzione? È che Dio ha deciso che tutti i popoli del mondo sentiranno la storia del suo amato Figlio.


Continua...
9. Il Suo Potere Trasformatore


Torna ai contenuti | Torna al menu